Blog: http://melamangio.ilcannocchiale.it

Berlusconi: "Calciopoli?Tutta una montatura"

Il Milan è sbarcato alla Malpensa. Il presidente è salito sull'aereo per salutare i giocatori. Poi l'affondo: "Avete capito o no che Calciopoli è stata tutta una montatura? Qualche club aveva influenza e l'ha fatta valere, e noi abbiamo perso qualche scudetto"
Il presidente Silvio Berlusconi, tra Paolo Maldini e Carlo Ancelotti, con la Coppa del mondo. Ap
Il presidente Silvio Berlusconi, tra Paolo Maldini e Carlo Ancelotti, con la Coppa del mondo. Ap
MALPENSA (Varese), 17 dicembre 2007 - Con qualche minuto di anticipo rispetto alla tabella di marcia, il Milan campione del mondo è atterrato alla Malpensa reduce dal Giappone. L'aereo della Japan Airlines con a bordo la squadra e lo staff si è diretto nell'area dove ad attendere la squadra c'era anche Silvio Berlusconi. Il presidente è arrivato a bordo del suo elicottero in pista. "Li abbraccerò uno per uno, anche quelli che non hanno giocato, perché se lo sono meritato", aveva promesso. E così è stato. Ma prima c'è stato il suo affondo: "Avete capito o no che Calciopoli è stata tutta una montatura? Qualche club aveva influenza e l'ha fatta valere, e noi abbiamo perso qualche scudetto".
FESTA - Berlusconi è infatti salito sull'aereo per salutare i rossoneri. Ad attendere la squadra in pista, oltre a numerosi giornalisti, teleoperatori e fotografi, c'erano anche molti dipendenti aeroportuali. Quindi il presidente con Carlo Ancelotti e Paolo Maldini si sono affacciati per primi sulla scaletta dell'aereo. Berlusconi ha alzato la coppa e l'ha passata al capitano e al tecnico.
IL DERBY - "Com'è tenere in mano una coppa? Ormai è un'abitudine - ha sorriso Berlusconi - ma è una sensazione meravigliosa. Dà un immenso piacere questa vittoria, che vuol dire che continueremo a essere protagonisti. Abbiamo passato vent'anni di sogni e leggende e speriamo di viverne altrettanti", ha continuato Berlusconi, secondo il quale quest'ultima vittoria può essere utile a correggere la marcia in campionato: "Finora abbiamo avuto anche sfortuna, ma questa è una stagione meravigliosa e questa ittoria ci darà la spinta per cominciare la rincorsa ai primi posti. Certo non al primo perché quello è ppannaggio dell'Inter. Evviva". E a proposito di Inter, si è parlato anche dell'imminente derby. Il Milan ce la può fare? Lapidaria la risposta: "Per battere l'Inter nel derby, il Milan deve fare il Milan".
BRINDISI CON MORATTI - "Oggi mi ha telefonato Massimo Moratti per fare i complimenti a me e alla squadra", ha detto Berlusconi mentre attendeva l'aereo. "Ci siamo dati appuntamento per domenica 23 quando ci sarà il derby. Quel giorno - ha aggiunto - innalzeremo i calici per il Milan e per l'Inter, noi campioni del mondo loro in testa al campionato, e brinderemo anche alla città di Milano".
TIFOSI - Numerosi tifosi che hanno seguito la comitiva rossonera a Tokio sono scesi dall'aereo della Japan Airlines con uno striscione con disegnati il numero 18, ovvero il numero dei trofei internazionali vinti dai rossoneri, e l'immagine della coppa del Mondo per club.
GIOVEDI SI FA FESTA - Dopo l'arrivo, la comitiva si è allontanata dall'aeroporto a bordo di un pullman, e poi c'è stato il "rompete le righe". Berlusconi a sua volta ha lasciato l'aeroporto sull'elicottero a bordo del quale era arrivato. I tifosi in attesa allo scalo di Malpensa erano pochi, sia per l'orario, sia per il clima molto rigido, sia perché sapevano già che non avrebbero avuto modo di vedere da vicino i loro campioni. Giovedì sera, primo appuntamento tra i tifosi e la coppa del Mondo per club a San Siro, dove è in porgranna Milan-Catania di coppa Italia.
www.gazzetta.it
"Avete capito o no che Calciopoli è stata tutta una montatura? Qualche club aveva influenza e l'ha fatta valere, e noi abbiamo perso qualche scudetto".
Parto da queste dichiarazioni 
quanto mai CORRETTE E VERITIERE alla luce di ciò che è accaduto fino ad oggi. Può sembrare essere terminato il caso Moggi, ma in realtà cosi non è. Proprio in mattinata una pagina intera della gazzetta dello sport riportava che Moggi in realtà non hai mai smesso di lavorare per la juve e che calciopoli è continuata e continua ancora stando alle nuove intercettazioni 2006-2007. Ma non finisce qui, si parla anche di sentenza sportiva camuffata visto che Moggi è stato avvistato dalle telecamere di un hotel mentre di notte si accingeva ad entrare nella camera del consiglio regionale (se non erro) per un summit con alcuni suoi COLLEGHI per SISTEMARE LA SENTENZA! Per di più, per gli inquirenti dietro il no della juve alla Fiorentina per Nocerino si cela l'ombra di Big Luciano che avrebbe anche aiutato Siena e QPR.
Come lo stesso articolo riportava, non appena usciranno tali intercettazioni ne vedremo delle belle........
P.S.:MUGHINI SEI AVVISATO. è INUTILE CHE CONTINUI CON IL TUO TENTATIVO DI FAR CREDERE CHE NON C'è STATO ALCUN SISTEMA A FAVORE DELLA JUVE, TANTO I FATTI PARLANO O MEGLIO LE INTERCETTAZIONI PARLANO. SOLO DEGLI STUPIDI E COGLIONI POSSONO CREDERTI.
ALLA TUA AFFERMAZIONE : "LA JUVE VINCEREBBE IL 30° SCUDETTO" NEANCHE GIGI BUFFON TI HA APPOGGIATO, PERCHé lui sa che in realtà uno scudetto VERO non l'hanno mai vinto a discapito di chi ne ha persi un paio (Milan e inter in primis)!!!

Pubblicato il 17/12/2007 alle 20.23 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web